Germaine Acogny e la sua meravigliosa visione della danza

Germaine Acogny durante una performance Centro Regionale della Danza di Napoli

E' un personaggio unico, di grande forza e cultura, con un'anima profonda e un carisma difficilmente ripetibile.

Ha 74 anni, Germaine Acogny, ed è considerata a tutti gli effetti la madre della danza africana. Proprio la danza è il suo elisir di lunga vita.

Fondatrice della prima scuola in Africa nella sua Dakar, grazie anche alla collaborazione con un "certo" Maurice Bejart che all'epoca ci vide lungo su di lei, ci ha emozionato profondamente per la sua visione della danza:

«Perché si danza? Per sentirsi vivi, è il primo gesto del piacere. Persino camminare, o ascoltare musica, equivale a ballare. Per me la danza è nella vita di tutti i giorni, mai separata dal nostro quotidiano. Se la gente danzasse prima di andare a lavorare, al mattino, credo che il mondo andrebbe meglio».
«Sono in dialogo permanente con il cosmo — racconta —, sento nel mio corpo la natura cui mi ispiro nel mio metodo di insegnamento: immagino la testa come una ninfea, le braccia come le foglie che galleggiano sull’acqua, il corpo come le radici. Ai miei allievi consiglio di radicarsi nella terra e di prendere nutrimento dall’esterno».

Splendidi spunti di riflessione per tutti noi!

Letto 367 volte Ultima modifica il Mercoledì, 14 Novembre 2018 16:18
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Lyceum Mara Fusco, fondato 51 anni fa, è una Scuola di danza a Napoli dove si insegna la danza classica accademica, la danza per bambini (danza educazione e pre-danza), la danza moderna e contemporanea, il flamenco, la danza Hip Hop, la tecnica Horton, il pilates, mimo corporeo e recitazione. Ai corsi accademici si affiancano i corsi Open aperti a tutti, le lezioni di danza per esterni e le lezioni per professionisti.

Devi effettuare il login per inviare commenti