Recitazione, esperienza in palcoscenico, teatro. Un ballerino non può prescinderne

La prossima programmazione delle Fiabe Danzate, spettacolo del Balletto di Napoli con gli allievi del Lyceum, ci offre lo spunto per una riflessione:

"può la danza prescindere dal teatro, dall'esperienza in palcoscenico o dalla capacità di un ballerino di saper recitare?"
La risposta è: "NO che non può!"

Ogni ballerino deve essere un interprete di emozioni!
Ecco perché corso di Mimo Corporeo e Recitazione nella Danza è essenziale per trasmettere ai giovani allievi gli elementi di base e tutti gli strumenti necessari perché l'interpretazione possa risultare vera e convincente.

Ogni danzatore è principalmente un interprete: quando sale su un palco sta raccontando una storia, impersona qualcun altro. È per questo che un danzatore, oltre che un bravissimo ballerino, deve essere anche un ottimo attore.

Il corso di Mimo e Recitazione si articola attraverso alcuni moduli: Elementi di Mimo Corporeo, Cenni sul Metodo delle Azioni Fisiche, Principi di Bio-meccanica e Costruzione dell'azione teatrale, Pantomima, Gioco Teatrale e Improvvisazione.

Un'indispensabile integrazione ai corsi accademici di danza del Lyceum Mara Fusco!

Letto 399 volte Ultima modifica il Lunedì, 12 Novembre 2018 18:49
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Lyceum Mara Fusco, fondato 51 anni fa, è una Scuola di danza a Napoli dove si insegna la danza classica accademica, la danza per bambini (danza educazione e pre-danza), la danza moderna e contemporanea, il flamenco, la danza Hip Hop, la tecnica Horton, il pilates, mimo corporeo e recitazione. Ai corsi accademici si affiancano i corsi Open aperti a tutti, le lezioni di danza per esterni e le lezioni per professionisti.

Devi effettuare il login per inviare commenti